Calore cane: quanto dura il calore nella cagna

E' forse uno degli argomenti più discussi dai proprietari di cani, sopratutto per tutti i possessori di un cane femmina, stiamo infatti parlando del calore nella cagna. Durante questo periodo la cagna inizia ad avere perdite di sangue dalla vulva e comportamenti anomali. Attraverso questo articolo risponderemo a tutte le domande che possono venire in mente nel momento in cui il nostro cane va in calore:

  1. Quando inizia il calore nel cane?
  2. Quanto dura il calore nella cagna?
  3. Ogni quanto tempo il cane va in calore?
  4. Cosa devo fare e cosa non devo fare?

CALORE CANE: QUANDO INIZIA

Il calore nella cagna, come anche per la donna, può avere un tempo di inizio molto variabile differente da soggetto a soggetto. Fattori molto importanti che possono condizionare l'inizio delle prime perdite sono la razza e la stazza dell'animale. Infatti cani di piccola taglia tendono ad avere il primo calore in anticipo rispetto ai soggetti medio/grandi. Solitamente comunque il calore nel cane inizia tra i 6 e i 12 mesi di età dell'animale, alcuni possono superare anche l'anno di età prima di manifestare il calore.  

E' molto importante sapere che la cagna sarà già fertile dal primo calore, quindi anche se l'animale è molto giovane fate attenzione ad eventuali maschi che gli girano intorno perché potrebbe rimanere incinta.

CALORE CANE: QUANTO DURA

La durata del calore nel cane è molto variabile può arrivare anche a 3 settimane, bisogna fare attenzione a non confondere la fine delle perdite con la fine del calore, infatti è proprio quello il momento in cui la cagna è più disponibile per l'accoppiamento. Durante la mia professione ho anche notato che il primo calore può essere leggermente diverso rispetto ai successivi, sia in termini di durata che in termini di quantità delle perdite.

L'attrazione sessuale sui maschi può avvenire anche prima dell'inizio delle perdite, quindi noterete subito degli atteggiamenti diversi da parte dei cani di sesso opposto.


CALORE CANE: OGNI QUANTO TEMPO AVVIENE

A differenza della donna, le perdite nel cane avvengono una/due volte l'anno, in base alla razza e al soggetto. Esistono infatti razze come il lupo cecoslovacco che tendono ad andare in calore una sola volta l'anno, di norma comunque avviene ogni 6 mesi circa. Infatti per il restante tempo le cagne si trovano in uno stato ormonale quiescente che si chiama anestro, in cui l'animale non ha nessuno stimolo all'accoppiamento. Per questo motivo si pensa che il cane si accoppi solo per stimolo ormonale mancando totalmente la componente psichica tipica dell'uomo.

CALORE CANE: COSA FARE E COSA NON FARE

Eccoci arrivati alla parte più importante del nostro articolo, cosa fare e cosa non fare se il nostro cane è in calore. Ci soffermeremo principalmente sulle cose da evitare durante questo periodo, infatti non c'è nulla che voi dobbiate fare per agevolare il superamento del calore, è infatti una cosa naturale che non ha bisogno di interventi da parte dell'uomo. Ecco i consigli del veterinario:

  • Non lasciate il cane da solo in giardino, anche se il vostro giardino è bunker antiatomico, il meticcio di turno riuscirà a trovare un modo per entrare;
  • Non lasciate la cagna con un maschio intero (non castrato);
  • Se avete un maschio ed una femmina intera, durante questo periodo è consigliato allontanarli, se possibile in abitazioni diverse, infatti il maschio tenderà a stressarsi molto in questo periodo;
  • Valutate anche la sterilizzazione della cagna per prevenire eventuali gravidanze indesiderate;
  • Non lasciate le mutandine per troppo tempo e non pensate che possano fermare l'accoppiamento con un maschio;
  • Non stressatela più di tanto e non siate oppressivi.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui SOCIAL NETWORK e metti MI PIACE sulla nostra PAGINA FACEBOOK, oppure ISCRIVITI al nostro sito per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dal mondo animale e per fare le domande gratuitamente ai nostri VETERINARI.

Se avete ancora dubbi scrivete ai nostri veterinari

Voglio parlare con un veterinario online