Fattura elettronica: nuovo obbligo per il veterinario

Negli ultimi mesi i veterinari italiani hanno e dovranno affrontare numerose novità in ambito "burocrazia", siamo già passati per il Sistema Tessera Sanitaria, il 25 maggio ci siamo dovuti adattare alla nuova normativa per la Privacy, verso i mesi autunnali dovrebbe arrivare la Ricetta Elettronica e ultima, ma non meno importante, nel 2019 dovrebbe diventare obbligatoria la Fattura Elettronica anche verso i privati. 

Ma cosa è la Fattura elettronica, come funziona?

La Fattura elettronica dovrà essere convalidata con firma digitale ed inviata all'Agenzia delle Entrate entro 48 ore dalla ricezione del pagamento. Diventa quindi fondamentale avere un gestionale veterinario che si occupi di tutto questo, generando la fattura, firmandola e inviandola all'Agenzia delle entrate con un semplice click. Naturalmente i gestionali che saranno avvantaggiati in questa direzione sono quella basati su piattaforma Cloud che possono inviare le informazioni praticamente in tempo reale. Vista quindi la necessità di avere un sistema di trasmissione sempre disponibile, è opportuno affidarsi a sistemi che garantiscano aggiornamenti e risoluzione dei problemi in tempi rapidi e senza costi aggiuntivi, che tradotto significa sistemi Cloud.

L'invio della Fattura Elettronica non è altro che l'invio di un file in formato XML che deve essere scaricato, firmato ed inviato all'Agenzia delle entrate. Questo significa che il veterinario dovrebbe, a fine giornata, scaricarsi tutte le fatture, firmarle digitalmente ed inviarle. Un vero suicidio! Questo comporta un notevole aumento dei costi. Per firmare le fatture sarà infatti necessario un token apposito che viene venduto su Aruba che ha un costo di 61€ + IVA, inoltre sarà obbligatorio per legge archiviare le fatture per almeno 10 anni con un costo che attualmente si aggira intorno ad 1€ a fattura, anche se sicuramente è destinato a scendere in futuro.

Perché perdere tempo e denaro quando tutto questo lo può fare un gestionale veterinario in automatico?

Da una nostra indagine l'unico gestionale veterinario che ha confermato la possibilità di usufruire di questa funzione già a partire dal 1 Gennaio 2019 è Smart Vet, infatti i tecnici sono già al lavoro per implementarlo.

Il vantaggio di Smart Vet rispetto alla maggioranza della concorrenza risiede proprio nel fatto di essere strutturato su una piattaforma cloud. Questo gli permette di firmare, inviare ed archiviare le fatture senza costi aggiuntivi per il veterinario. Tutti questi cambiamenti stanno portando inesorabilmente al declino di molti gestionali basati su piattaforma desktop che non riescono più a stare al passo con i tempi causando una continua migrazione verso gestionale cloud, più adatti alle esigenze di oggi e a quelle di domani.

Se avete ancora dubbi scrivete ai nostri veterinari

Voglio parlare con un veterinario online